DOLORI MESTRUALI: LE MIGLIORI POSIZIONI IN CUI DORMIRE (PER FARSELI PASSARE E SVEGLIARSI FRESCHE COME UNA ROSA DI MAGGIO)

Non vi sentite sole: secondo la National Sleep Foundation, molte donne fanno fatica a dormire a causa dei dolori mestruali. Ma non sono solo i crampi all’addome a interferire con il buon riposo: i cambiamenti ormonali possono infatti avere un impatto negativo sulle notti. La giornalista Danielle Sinay ha stilato su Teen Vogue una lista delle migliori posizioni in cui dormire quando si hanno le mestruazioni (crampi annessi). Eccole.

 

LA POSIZIONE FETALE

In questo modo si alleggerisce la tensione e i muscoli addominali si rilassano. Non solo: questa posizione aiuta a contenere le perdite notturne e, di conseguenza, le fuoriuscite. Quale invece evitare se possibile? Quella a faccia in giù. La pressione sull’addome aumenta il flusso.

 

CHILD’S POSE

Chi pratica yoga sa già di cosa parliamo. Per chi non conoscesse questa posizione il consiglio è quello di rannicchiarsi a pancia in giù portando però le gambe piegate sotto l’addome. In questo modo sarà possibile rilassare la parte bassa della schiena dove spesso si “accumulano” i dolori mestruali.

 

SULLA SCHIENA

Una “non posizione” (basta semplicemente sdraiarsi a pancia in su) che permette però di fare piccoli massaggi all’addome prima di dormire. Il consiglio è di eseguirli con un olio “vettore” - come quello di mandorla - arricchito con qualche goccia di olio essenziale alla lavanda o alla cannella.